Utility
Ti trovi qui: :   Home  /  Sculture  /  Gesso  /  La pietà – 1921/28
  • Pieta_21-28

La pietà – 1921/28

Gesso patinato
L’ideazione di questa opera intesa come gruppo completo grande al vero e non come il dettaglio della Madonna al Cristo morto, è da far risalire al 1921 anno in cui lo scultore partecipa al concorso per la Pietà a Brescia.
Dopo la partecipazione al concorso il gruppo tradotto in marmo viene utilizzato nel 1928 per la tomba Zucchetti De Bono al Cimitero Monumentale di Milano.

Nella versione frammentaria comunque in marmo, questo modello ebbe una grandissima fortuna critica ed espositiva che inizia all’Internazionale d’Arte Sacra di Padova nel 1930 per poi proseguire alla Galleria Dedalo di Milano nel 1935, alla Biennale di Venezia nel 1936, all’Unione Provinciale Fascista di Bergamo nel 1941, alla Galleria di Roma nello stesso anno ed ancora all’Internazionale di Arte Sacra a Roma nel 1950. Ancora nella versione in marmo viene presentata alla postuma a Boario Terme nel 1974, mentre il gesso è presente a quella bresciana del 1988.

Una replica in bronzo di quest’opera venne collocata sulla tomba Sala al Cimitero Monumentale di Milano, ed una replica in marmo degli anni quaranta viene posta nella tomba del capitano pilota Mario Pluda a Brescia. Esposizioni: Padova 1930 (marmo), Milano 1935 (marmo), Venezia 1936 (marmo), Bergamo 1941 (marmo), Roma 1941 (marmo), Roma 1950 (marmo), Boario Terme 1974 (gesso), Brescia 1988 (gesso). Ora si trova nella Chiesa di S. Apollonia a Capo di Lago.

  1921  /  Gesso, Sculture  /  Ultimo aggiornamento settembre 18, 2014 di adminpopolis  /